Coronavirus e limitazione di libertà: ci spiano?

Sono pronti a spiarci. A controllare i nostri spostamenti monitorando lo smartphone.

Per debellare il Coronavirus in Israele il governo ti manda un sms per dirti di stare in quarantena quando rileva che sei venuto a contatto con un caso positivo.

E in Italia? Nell’intervista di oggi il Garante della Privacy italiano non ha nascosto la sua contrarietà ad una limitazione di libertà anche in “periodi di guerra”. Siamo disposti ad accettare una limitazione di libertà come successe dopo gli attentati dell’11 settembre? Approfondirò l’argomento in una puntata del nostro podcast.